Ztl in corso Giannone, si parte lunedì

Ztl in corso Giannone, si parte lunedì
image_pdfimage_print

CASERTA – E’ in corso di pubblicazione all’Albo pretorio del Comune l’Ordinanza con la quale viene istituita la Zona a Traffico Limitato in corso Giannone, nel tratto compreso tra piazza Vanvitelli e via S.Antonio da Padova, mediante l’installazione di due impianti perr la rilevazione elettronica degli accessi.

L’Ordinanza entrerà in vigore il 29 maggio 2019, al termine di una fase di pre-esercizio che partirà lunedì 29 aprile.

In questa fase di pre-esercizio, l’attivazione della Ztl in via sperimentale prevederà i seguenti orari:
– da lunedì al sabato, dalle ore 7.45 e alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 14.00;
– prima domenica di ogni mese, dalle ore 10.00 alle ore 14.00.

Il rilascio dei pass per il transito e l’eventuale sosta nell’istituita Ztl saranno rilasciati ai sensi del Disciplinare pubblicato al seguente link:
http://albopretorio.comune.caserta.it/archivio4_atto_0_29090_0_3.html

Il suddetto Disciplinare contiene anche i modelli di richiesta dei pass da compilare e consegnare al Comando di Polizia Municipale di viale Lamberti.

Durante l’orario di vigenza della Ztl, nel tratto interessato, sarà operativo il Piedibus della Città di Caserta, con gli orari indicati nell’allegato prospetto.

In occasione dell’istituzione di tale dispositivo, l’Amministrazione ha deciso l’esenzione del pagamento sulle aree di sosta delimitate dalle strisce blu di piazza Vanvitelli, via S.Antonio da Padova e corso Giannone (tratto tra via G.M. Bosco e via S.Antonio da Padova), nei giorni non festivi, dalle ore 8.00 alle ore 9.00 e dalle ore 13.00 alle ore 14.00, nel periodo tra il 15 settembre e il 15 giugno di ogni anno.

“L’Amministrazione – dice il sindaco Carlo Marino – vara un dispositivo da tempo atteso, che punta ad assicurare la sicurezza di alunni, studenti, pedoni e a sviluppare la mobilità sostenibile. Siamo sicuramente tra le prime città che, in Campania, adottano tali provvedimenti nelle aree adiacenti agli istituti scolastici. Su questa strada continueremo, per favorire la modifica di stili di vita ed abitudini in linea con la tutela dell’ambiente”.

Related posts