La botola scoperta al centro polifunzionale

Marcianise (Pino Giuliano). Durante le operazioni di sopralluogo prima della demolizione del centro polifunzionale sarebbe stata rinvenuta una botola servita come nascondiglio, si suppone per qualche latitante. A renderlo noto, il sindaco Antonello Velardi che in un suo post ha messo in evidenza che la storia della struttura si intrecci con quella della criminalità locale. Ecco quanto detto da Velardi: “il centro polifunzionale è davvero un luogo simbolico di Marcianise, un luogo la cui storia incrocia la storia della città. Una storia che è stata anche criminale, grazie alle coperture della politica ovvero di una certa politica affaristica. Qui sotto troverete due fotografie, quella di un’intercapedine che fungeva da nascondiglio e quella di un pannello in legno con un collegato meccanismo di scivolamento che fungeva da copertura del nascondiglio. L’intercapedine era in uno degli appartamenti del centro polifunzionale occupati abusivamente, gli investigatori ritengono che sia servito a nascondere qualche latitante. Prima dell’abbattimento è stato fotografato e segnalato all’autorità giudiziaria.”