TRAGEDIA. Carabiniere si uccide in caserma

TRAGEDIA. Carabiniere si uccide in caserma
image_pdfimage_print

ORTA DI ATELLA – Terribile lutto nell’arma dei carabinieri, il brigadiere capo Tommaso Mascolini, 59 anni si è suicidato in caserma. Il militare era in servizio presso il 10° Battaglione Carabinieri Campania, quando due giorni fa, nel primo pomeriggio, dopo aver smontato dal servizio si è recato nello spogliatoio, in una cameretta del Reparto, si è puntato la pistola di ordinanza alle tempie e ha fatto fuoco, mettendo fine alla sua vita.

Sentito il colpo, i colleghi lo hanno raggiunto ma nonostante i soccorsi per il brigadiere non vi era più nulla da fare, sul posto anche il magistrato militare che ha disposto il trasferimento del corpo. È stato rinvenuto un biglietto giustificativo al vaglio della Autorità Giudiziaria.

Mascolini era di Orta di Atella, ma viveva a Frattaminore, con la moglie Lia e la figlia 28enne. Era prossimo alla pensione, dopo 40 anni di onorato servizio, ha sempre servito la Patria, lo Stato, l’Arma dei Carabinieri, di cui era fiero di appartenere, era molto stimato, un valido militare, che aveva sempre il sorriso, una parola di conforto per tutti e sempre disponibile, per i colleghi, il suo gesto estremo ha gettato tutti nello sconforto.
I funerali si sono tenuti stamani alle 11 presso la Chiesa di Frattaminore. Centinaia i messaggi di cordoglio per il 59enne. Ecco alcuni dei più toccanti addii dei suoi amici e colleghi carabinieri.
Antonio del Monaco in un suo intervento alla Camera dei deputati sul fenomeno crescente dei suicidi tra gli appartenenti alle forze armate, ha dichiarato: “Poco fa, a fine seduta, ho voluto ricordare nella Camera dei Deputati il Brigadiere Capo dei Carabinieri Tommaso Mascolini che ieri pomeriggio, nel proprio alloggio della Caserma Carretto di Miano di Napoli, ha deciso di togliersi la vita con la propria arma d’ordinanza. Purtroppo il suo non è un caso isolato, in quanto il fenomeno dei suicidi in divisa è in preoccupante crescita almeno dal 2012. Alla moglie ed alla figlia del Brigadiere Mascolini porgo le mie più sentite condoglianze.”
Giulio P “È un dispiacere condiviso con chi, anche per poco tempo, ha avuto il privilegio di fare parte del 10’…. è un momento triste, più di tanti altri passati e superati sempre, anche grazie al tuo modo di “fare squadra” e coinvolgere i colleghi meno esperti…. ma è anche il momento per ricordarti nel modo in cui appari in foto, esattamente lo specchio del tuo carattere e della tua voglia di stare assieme, di esserci sempre.Stavolta non hai aspettato il resto del gruppo… fa nulla, ci si rivedrà più in là, ne sono sicuro.Un abbraccio a te; a tua moglie e a tua figlia, di cuore, condoglianze.“
Salvatore P: “Ciao Tommaso mi ricorderò sempre collega amico è fratello della nostra amicizia 40 anni finalmente avevamo maturato i nostri anni di servizio felici di passare a nuova vita e Goderci la meritata pensione e le nostre famiglie dopo tanti sacrifici sempre lontani dalle nostre famiglie per servizio ciao amico mio sei sempre nei miei pensieri e nel mio cuore riposa in pace“
Gaetano R M A “Grande uomo dedito al lavoro e al sacrificio che il lavoro comporta sempre gioioso aveva una buona parola per tutti e sdramattizava sempre col suo sorriso mi dispiace che te ne sei andato così dopo una vita di sacrifici era arrivato il momento per goderti la pensione ma hai deciso per un motivo sconosciuto di lasciare tutti sei stato un grande Brigadiere“.
Ferdinando S “Gennaio 2007, avevo 22 anni e pochi mesi di servizio, tu e tanti altri mi avete accolto al battaglione come un figlio, anche se ero il vostro comandante, mi avete aiutato, mi avete insegnato tanto, mi avete fatto divertire e mi avete sostenuto quando è stato necessario. Poco tempo fa ci siamo incontrati ed ancora una volta con il tuo sorriso e con la tua simpatia mi hai regalato dei piccoli momenti di gioia. Non so cosa ti sia successo e cosa ti abbia spinto a fare questo gesto, so che mi hai sconvolto. Auguro alla tua famiglia di affrontare nel migliore dei modi questa tragedia. Che la terra ti sia lieve caro Tommaso Mascolini. Riposa in pace, Ferdinando.”.
‎Luigi G “Mascoli’ … Tomma’… Solo tu puoi sapere perché , solo tu! Ma da te non se lo aspettava nessuno, me compreso… Non ti vedevo da anni ma eravamo sempre vicini… Rimpiango ancor’ più quella volta che sono venuto a Napoli e tu , avendo letto il mio post su fb, mi hai chiamato e mi hai cazziato con affetto per non averti avvertito… Ora ancor più mi sento in colpa per quella dimenticanza! Ciao Tomma’, il tuo sorriso sarà sempre nel mio cuore… Spero che il Signore ti accolga con la Sua schiera di angeli celesti … Un pensiero commosso alla famiglia …”
‎Vincenzo P “Ciao Tommaso uomo buono è sempre disponibile con tutti, con questo gesto estremo ed inspiegabile hai lasciato un vuoto enorme… denunciando una profonda difficoltà che hai nascosto con il tuo modo di essere, silenzioso e discreto.La cosa che più mi rammarica e che ieri sera sei venuto a casa ma come gìà altre volte.non ci siamo trovati ti ho prontamente chiamato è biasimato per non avermi avvertito…è tu con il tuo solito sorriso mi hai risposto e ci siamo scambiati gli auguri della festa del papà…..la mia rabbia i miei dubbi è che forse cercavi aiuto o sei venuto semplicemente a salutarmi per un ultima volta…con la tua nobiltà d’animo che ti ha sempre contraddistinto..Ciao Tommy amico è fratello sei e sarai sempre nel mio cuore e nel cuore di tutti…riposa in pace..“
MarcoS PD V “Cosa mi hai combinato mi hai lasciato così senza salutarmi xke hai fatto una cosa del genere ieri sei venuto a casa mia xke mi volevi salutare??nn dovevi fare questa cosa brutta dovevi parlare cn me come facevamo sempre mi sento male solo al pensiero che nn ti vedrò più le nostre chiacchierate mi lasci un vuoto dentro incolmabile propio adesso che mi dovevo sposare ne abbiamo parlato tanto del mio matrimonio che eri felice adesso chi mi farà entrare alle partite del Napoli senza biglietto chi chiamerò dal balcone di casa mia e tu affacciavi e mi sorridevi tu che mi hai cresciuto mi volevi bn come un figlio e io come un padre chi mi chiamerà tt le ricorrenze x farci gli auguri mi avevi promesso che venivi a casa a mangiare xke volevi stare cn me e invece cosa hai fatto…. mi mancherai R.I.P tvb infinitamente guardami da lassù come io farò da qua giù Ciao Tommaso Mascolini“

Related posts