Teverola. Terminata con tre condanne la vicenda che protagonisti diverse persone collegate al gruppo Iovine. Il gup di Napoli dottoressa Ludovica Mancini del tribunale di Napoli ha condannato Oreste Reccia (sette anni e nove mesi), Marco Simonetti (cinque anni e nove mesi) e Antonio Cerullo (sei anni e dieci mesi). Il fatto riguarda nel particolare l’omicidio dell’architetto Pagano di Teverola.