Scossa di terremoto avvertita in tutto il Sud

REGIONALE – Trema nuovamente la terra e la gente preoccupata ed impaurita scende in strada, nonostante le restrizioni dovute all’emergenza Coronavirus.
L’area flegrea, in provincia di Napoli, e’ stata al centro dall’alba da uno sciame sismico che, iniziato alle 4,16, si e’ protratto fino alle 7,23 con 22 eventi registrati. Tre le scosse di terremoto avvertite da buona parte della popolazione sorpresa nel sonno: la prima, alle 4,16, di magnitudo 2,0, la seconda, alle 4,41, di magnitudo 2,5 e la terza la piu’ intensa, alle 4.59, di magnitudo 3,1.

Quest’ultimo evento, tra i piu’ forti negli ultimi sei mesi, avvertito anche nell’area occidentale di Napoli, nella zona di Agnano Pisciarelli e su tutto il territorio di Pozzuoli, soprattutto in zona Solfatara fino a Quarto, ha portato molta gente in strada per la paura. Al momento la situazione e’ tornata tranquilla e non si registrano danni a persone e cose. Allertata la Protezione Civile comunale per controlli e verifiche.