Strisce blu. Ripristinata la sosta frazionata

Caserta. Da stamani, nella zona A, è stata ripristinata la cosiddetta sosta “frazionata”, che consente agli automobilisti di pagare solo il tempo effettivo di occupazione dello stallo. L’importo minimo da inserire è di 10 centesimi di euro. L’intervento è stato richiesto con urgenza dall’Amministrazione Comunale alla ditta aggiudicataria del servizio di gestione della sosta a pagamento in città a seguito di numerose segnalazioni pervenute nel corso del primo giorno di attività del nuovo affidatario.

È già in corso l’aggiornamento software dei parcometri della zona B, dove, entro la mattinata di mercoledì, tornerà la sosta “frazionata”. I disguidi verificatisi in fase di start-up del nuovo servizio sono addebitabili esclusivamente ad un problema di software, così come comunicato al Comune da parte della ditta affidataria del servizio, che ha subito riscontrato l’errore, provvedendo a correggerlo. Alla luce del ripristino del servizio di tariffazione frazionata (così come previsto dal contratto) l’Amministrazione ribadisce che esiste un effettivo risparmio di circa il 40% sul costo della sosta rispetto alla precedente gestione. Si ricorda, inoltre, che per parcheggiare nella zona A è necessario inserire l’intera targa (lettere e cifre), mentre per la zona B è sufficiente digitare solo i tre numeri. Per le vecchie targhe, sempre per quel che concerne la zona B, basta inserire le prime tre cifre. Per la zona A, dove è in corso un’implementazione tecnologica con la graduale apposizione di sensori per il successivo utilizzo dell’app dedicata al parcheggio in città, è necessario digitare anche il numero di stallo, mentre ciò non è richiesto a chi posteggia in zona B.

Related posts