Straniero senza biglietto pesta agenti della Polfer

Straniero senza biglietto pesta agenti della Polfer
image_pdfimage_print

Momenti di forte tensione si sono vissuti ieri alla Stazione Centrale di Napoli. Agenti della polizia ferroviaria, infatti, sono dovuti intervenire a bordo di un treno regionale in partenza per Roma a seguito di una sollecitazione da parte del personale di Trenitalia che aveva scoperto uno straniero privo di biglietto che si rifiutava di regolarizzare la sua posizione.
Quando gli uomini delle forze dell’ordine, giunti sul posto in breve tempo, hanno chiesto al giovane extracomunitario di mostrare un documento di riconoscimento, questi ha mostrato pericolosi segnali di nervosismo tanto che si è scagliato contro i poliziotti, cominciando a colpirli con violenti spintoni e calci. Gli agenti, con grande difficoltà, sono riusciti a bloccare l’immigrato che è stato immediatamente condotto negli uffici per procedere con l’identificazione. La furia del giovane, però, non si è placata. Infatti, nel tentativo di fuggire ha provato di nuovo ad aggredire i poliziotti che, vista la delicata situazione, alla fine hanno tratto in arresto l’extracomunitario con le accuse di violenze, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Nel corso delle indagine è risultato che lo straniero è un immigrato nigeriano di 22 anni, già noto alle forze dell’ordine. Giudicato con rito direttissimo, l’africano è stato condannato a dieci mesi con la sospensione condizionale della pena. Gli agenti aggrediti, invece, hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche in ospedale, dove gli sono state riscontrate diverse ferite giudicate guaribili in sette giorni.

Related posts