Parete (Ettore Cantile). Le parole tristi del sindaco Pellegrino all’indomani della tragedia che ha colpito un ragazzo tranquillo 14 enne, che sta lottando contro la morte. “Per noi paretani è stato un Natale triste. Mi domando come abbia potuto passare il Natale l’autore dello sparo che ha colpito Luigi. Possibile che dopo quello che è successo, un ragazzo di 14 anni che lotta tra la vita e la morte, non ci sia stato il pentimento da parte dell’autore?  Non so tu chi sia e non comprendo cosa sia successo, ma ti consiglio di pentirti e di costituirti. Il nostro pensiero in queste ore è per Luigi e tutti preghiamo che possa guarire velocemente, ma vogliamo anche giustizia. Non è possibile che i ragazzi in una giornata di festa non possano stare tranquillamente per strada. Non è ammissibile rischiare di perdere la vita in così giovane età per colpa di qualche stupido balordo. Il sindaco e l’amministrazione sono al fianco della famiglia e ci costituiremo come parte civile nel processo. Faremo quanto nelle nostre possibilità per garantire che ci sia Giustizia!“.