SESSA AURUNCA – Mentre cittadini ed imprese del Territorio Aurunco vivono il dramma economico e sanitario, nel Comune di Sessa Aurunca è in corso un duro scontro tra il Sindaco Silvio Sasso e l’apparato che fa riferimento al consigliere regionale Gennaro Oliviero.
Tensioni sfociate in un continuo tira e molla su ogni provvedimento amministrativo che ha letteralmente paralizzato ogni iniziativa del Comune di Sessa Aurunca, situazione confermataci da un importante esponente della maggioranza.

Il Deputato regionale Oliviero non si è palesato molto in questo periodo di crisi ma sta lavorando per la sua rielezione al parlamento campano e non ha tollerato la decisione del primo cittadino di Sessa Aurunca di non confermare la tessera del Partito Democratico.
Oliviero è stato il principale sponsor del candidato Sasso nel 2016, ma oggi i due politici si ritrovano su un terreno conflittuale molto insidioso.
Le indiscrezioni parlano di una pianificata sfiducia nelle prossime settimane da parte dei consiglieri comunali di area PD al Sindaco nella prima data utile, che porterebbero il comune al commissariamento.

Per la politica locale sono in consolidamento i posizionamenti per le prossime regionali.
Giovanni Zannini, deputato uscente di Mondragone godrà del sostegno dell’ex consigliere comunale Francesco Gagliardo e dell’ex vicesindaco Italo Calenzo.
La Lega sarà sostenuta dal coordinamento cittadino in attesa di conoscere il candidato di riferimento.
Luigi Bosco o Massimo Schiavone saranno, poi, i possibili candidati dell’area renziana di Italia Viva
Gianpiero Zinzi è sostenuto dal Movimento Generazione Aurunca e dal consigliere comunale Geppino De Santis.
Massimo Grimaldi sostenuto dal coordinamento di Forza Italia e dalla Civica Patto Aurunco.
Gennaro Oliviero è sostenuto dal PD locale, dai reduci dell’ex lista Terra Libera e dal consigliere di Passione Democratica.