Scopre un tradimento del marito del 1966. Dopo 70 anni insieme, lo pianta e se ne va

Caserta. Una vita passata insieme. Settant’anni di matrimonio è un record che ormai proprio pochi riescono a permettersi. E c’erano quasi riusciti Angelo e Francesca, finché quest’ultima scopre un tradimento del marito del lontano 1966 e chiede il divorzio. La storia è questa: Angelo e Francesca si innamorano mentre le truppe angloamericane sbarcano in Italia. Lui ha 23 anni ed è un militare di Pordenone. Lei ne ha ventidue, vive a Brescia ma è originaria di Caserta. Ed è proprio nel capoluogo campano che, il 29 giugno del 1948, coronano il loro sogno d’amore. Avranno tre figli, due maschi e una femmina. Nel 1975, a 47 anni, Angelo va in pensione e si trasferiscono a Modena. Negli anni a seguire diventano prima nonni, poi bisnonni. Si avviano fianco a fianco alla terza età, ma il dramma è dietro l’angolo. È l’estate del 2016 quando la coppia torna a Caserta. Francesca disfa le valigie e si affaccenda tra scaffali e cassetti. Si ritrova tra le mani delle vecchie lettere. La data, sui fogli gialli, è del 1966. Sono missive d’amore, scritte da Angelo a tale Laura. Una corrispondenza che prova un tradimento: Francesca va su tutte le furie. Affronta il marito e lui confessa il tradimento che risale, ormai, a cinquant’anni prima. Francesca di perdonarlo non ne vuol sapere. Si separano, poi lei chiede il divorzio. Per ottenere la procedura breve si rivolge all’associazione «Avvocati di Strada». La domanda viene presentata al tribunale e all’ufficio di stato civile di Modena. Ormai tutto è compiuto.
Tra diciannove giorni Francesca e Angelo avrebbero festeggiato le nozze di ferro. Invece torneranno single.

Related posts