SAN FELICE A CANCELLO. Ferrara lancia messaggi in codice a Fi. Sgambato e Palmieri già flirtano con i Cinquestelle

SAN FELICE A CANCELLO. Ferrara lancia messaggi in codice a Fi. Sgambato e Palmieri già flirtano con i Cinquestelle
image_pdfimage_print

SAN FELICE A CANCELLO – C’è qualcosa che non quadra o perlomeno c’è qualche “progetto” di più ampio respiro, che qualcuno, all’interno della maggioranza del sindaco Giovanni Ferrara ha deciso di portare avanti per oscurare la “potenza” di voti, che Forza Italia ha dimostrato nella competizione elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale (con l’elezione di ben cinque consiglieri comunali e tre in altre liste). Per dirla in poche parole , l’obiettivo sarebbe quello di indebolire, appunto, gli azzurri e di proiettare la maggioranza verso i Cinquestelle, che al momento siedono tra i banchi dell’opposizione. Due sono i personaggi che potrebbero fare da collante: il primo è Vincenzo Sgambato, consigliere comunale eletto nella lista Ricominciare, vicinissimo a Giovanni Ferrara (tranne qualche screzio prima della presentazione delle liste ma poi appianato) che in passato è stato vicino al M5s tale da ospitare nella sua rinomata pasticceria di via Napoli numerosi big pentastellati; il secondo è Luigi Palmieri, figlio di Carmine, attualmente manutentore ufficiale degli impianti comunali della pubblica illuminazione e molto amico di Clemente De Lucia detto Maluper e Orlando Savino, nonché del candidato sindaco del M5s Luciano Bernardo. La moglie di quest’ultim’ultimo, Alessandra Bove (prima dei non eletti proprio nella lista dei Cinquestelle e in attesa del responso del ricorso che potrebbe destinarle il 13esimo scranno in Consiglio togliendolo proprio a Forza Italia), con la benedizione di Carmine Palmieri del Consorzio Idrico Terra di Lavoro, in passato ha rivestito anche il ruolo di staffista proprio nell’ente provinciale. E guarda caso, stamattina, durante i festeggiamenti organizzati dal M5s per la festa della Repubblica si ritrovano in una foto che ha fatto il giro dei social Luigi Palmieri, Vincenzo Sgambato, Luciano Bernardo e il sindaco Giovanni Ferrara. I commenti li lasciamo ad altri.

Related posts