CASERTA (red. cro.) – E’ stato nel corso di un blitz dei Carabinieri di Roma che è emersa la particolare situazione di un ristoratore casertano 61enne che, da Terra di Lavoro, si è trasferito e ha aperto un locale nella capitale. Nel suo locale in via dei Coronari, i Carabinieri hanno constatato che l’imprenditore ha omesso l’applicazione delle procedure di autocontrollo sulla sicurezza alimentare e, quindi, è stato multato con la sanzione amministrativa di 2.000 euro. In questo caso, i Carabinieri hanno anche avanzato la proposta di chiusura immediata del locale per gravi e strutturali carenze igieniche del locale deposito, ubicato al piano interrato.