REBUS GIUNTA. Velardi allunga il passo verso il Parlamento con la benedizione di Mirabelli ma in casa sua c’è il… terremoto

REBUS GIUNTA. Velardi allunga il passo verso il Parlamento con la benedizione di Mirabelli ma in casa sua c’è il… terremoto
image_pdfimage_print

Marcianise. L’eventuale candidatura di Antonello Velardi alla Camera o al Senato aprirà certamente la partita “giunta” a Marcianise. Non pochi sono i consiglieri comunali che in questo primo scorcio di legislatura sono rimasti alla finestra in attesa di un posto al sole. Velardi, all’indomani della sua vittoria, preferì affidarsi ad una giunta tecnica pescando tra professionisti locali che lo avevano sostenuto in campagna elettorale e tra i candidati al Consiglio non eletti. È il caso dell’architetto Tommaso Rossano, l’avvocato Gabriele Trombetta, del campione di pugilato Angelo Musone e di Concetta Marino, Nicola Salzillo e Angela Letizia, questi ultimi tre bocciati dall’elettorato ma ripescati dal primo cittadino. Una giunta al totale servizio del sindaco e scollegata da ogni consigliere comunale e dai partiti che spesso si è identificata come vero e proprio staff del sindaco. È plausibile quindi che se Velardi vuole fare il gran salto non potrà prescindere dall’azzeramento della stessa e rimettere in gioco i consiglieri. Anche se in queste ore lo scenario che si prospetta è l’eventuale affidamento della delega di vice sindaco, che sarà poi colui il quale reggerà di fatto l’amministrazione comunale fino al voto di giugno 2019 all’ex sindaco Filippo Fecondo, ispiratore della candidatura Velardi. Il tutto sull’asse Graziano-Velardi-Fecondo con la benedizione di Mirabelli. Chissà cosa ne penseranno i vari Vincenzo Galantuomo, Giovan Battista Valentino, Giuseppe Riccio, Carmela Ventrone, Tommaso Acconcia. Staremo a vedere cosa succederà e se le tensioni, così come pare, siano evidenti anche nella seduta di consiglio comunale di stasera. Chissà se subito dopo il sindaco possa riprendere a scrivere il suo diario su fb, messo da parte (come annunciato attraverso un post dello stesso ieri sera) per riflettere.

Related posts