Rapinato e picchiato il figlio del dentista del boss. Bottino da 100mila euro

Rapinato e picchiato il figlio del dentista del boss. Bottino da 100mila euro

Parete (mapi). Dopo l’assalto ai danni del giovane rampollo della famiglia Roma, rinomati imprenditori dei rifiuti coinvolti in diverse inchieste, è stata la volta del primogenito del dentista Giovanni Dell’Aversana a finire sequestrato dentro casa da una banda di delinquenti. Il 30enne, Vincenzo, è stato aggredito nella villa di via Vittorio Emanuele, nel centro di Parete, da tre uomini non italiani. Il professionista nel 2006 fu segnalato per essere stato sorpreso nel locale dove si svolgeva un summit di camorra in cui c’era Raffaele Bidognetti, figlio considerato l’erede del boss Cicciotto e mezzanotte. In base a quanto riferito dal giovane ai carabinieri, alcune notti fa, tre uomini si sono intrufolati nella villa sorprendendo il giovane universitario nel sonno. I tre, gli hanno ordinato di aprire la cassaforte, poi lo hanno legato su una sedia e picchiato. Hanno così portato via un bottino da 100mila euro in gioielli, soldi e un paio di Rolex e caricato il tutto in una grossa borsa Louis Vuitton, sottratta alla vittima che successivamente è stata liberata.

Related posts