Caserta. In previsione del congresso Provinciale del Psi, che si svolgerà a Novembre, il candidato unico alla segreteria Brancaccio Francesco continua il suo Tour di incontri con i segretari ed i gruppi dirigenti e delle sezioni in Terra di Lavoro. Ieri sera è stato il turno di Capua dove Brancaccio ha incontrato ed ascoltato il gruppo dirigente locale guidato dal  segretario Luigi Fusco. Durante l’incontro l’attenzione si è posta soprattutto sulla questione del futuro“Museo Campano di Capua” sollecitando di attivare un tavolo tecnico per produrre un progetto semplice ed attuabile  da consegnare all’attenzione dell’ On. Enzo Maraio. L’iniziativa di girare le sezioni prima del congresso – dichiara Brancaccio – nasce dalla nuova visione che abbiamo del partito , un socialismo dinamico dove la classe dirigente ritorni nelle sezioni ascoltando le esigenze e le problematiche territoriali creando una vera osmosi tra gruppo regionale e locale.  Questo Tour ogni giorno si rileva sempre più produttivo sia dal punto di vista delle proposte politiche che dal punto di vista organizzativo vero e proprio, dando sempre più forma e struttura al nostro partito. Ringrazio il segretario Fusco e la sua segreteria per avermi ospitato ed avermi illustrato le criticità territoriali della città di Capua e di questa amministrazione sempre più assente e distante dalle esigenze e dai bisogni veri dei cittadini. In questo incontro si è stabilito anche di riorganizzare il partito sul territorio, in accordo con i vari segretari, creando un “unione delle sezioni”e costituire un assemblea territoriale tra le sezioni di Capua , Santa Maria Capua Vetere guidata da Corvino Gianfranco ed i comuni che si affacciano sulla naz. Appia per dare più peso alle iniziative socialiste locali. In questa settimana continuerò il mio Tour nell’agro atellano e nell’agro aversano area fertile e fondamentale per rafforzare il nostro partito.