Prostituzione minorile, molti volti noti di Mondragone coinvolti nell’inchiesta

Prostituzione minorile, molti volti noti di Mondragone coinvolti nell’inchiesta

Mondragone (Maria Assunta Cavallo). Pronti ad offrirsi a clienti soprattutto anziani provenienti da diverse zone del Casertano. Questo ciò che facevano molti minorenni dell’est Europa sul lungomare di Mondragone, fino a qualche giorno fa, vendendo il proprio corpo per pochi spiccioli. La vicenda, dopo l’intervento di mamma Rai, è finita nel bombardamento mediatico di trasmissioni nazionali, dando una  pessima immagine della città rivierasca. La Rai Tv non ha però fatto la scoperta dell’acqua calda e lo afferma anche il consigliere regionale Giovanni Zannini, che durante una diretta fb mette in luce l’operato delle forze dell’ordine, che da diversi mesi seguono la vicenda, attraverso indagini che hanno raggiunto sviluppi giudiziari importanti, e non si escludono degli arresti. L’inchiesta dei carabinieri della Compagnia di Mondragone è maturata non solo grazie alle segnalazioni delle istituzioni, ma anche grazie a giornalisti locali, che hanno consentito di identificare quei siti finalizzati a favorire gli incontri, dislocati in zona lungonare sud, nei pressi soprattutto del depuratore. E proprio qui, in questo punto esatto, in passato sarebbero stati identificati delle persone del posto, in compagnia di diciassettenni. In realtà in molti casi alle forze dell’ordine non é stato possibile contestare nessun tipo di reato, in quanto durante il controllo, gli amanti non erano in atteggiamenti equivoci. Gli adulti coinvolti nel filone delle indagini sarebbero dunque anche persone del posto, abbastanza note. Un fenomeno, quello della prostituzione minorile, che si rivela inquietante sia per il comportamento degli adulti, consapevoli di commettere dei reati, sia per il comportamento dei minori, molti diciassettenne, che pur di guadagnare qualcosa, non hanno esitato a prostituirsi, alzando il prezzo del rapporto sessuale, quando avveniva senza  profilattico.
Ritornando all’inchiesta, e sempre grazie ad alcune testimonianze, si é compreso che dietro al fenomeno della prostituzione minorile c’è una scelta di vita e la facilità con cui si riescono a ricevere soldi, che alletta minori e giovani.

Related posts