comune maddaloni

Maddaloni. Il Csa Regione Autonomie Locali non ha firmato il Contratto Collettivo decentrato integrativo del personale per l’anno in corso del Comune di Maddaloni. Sono state “graziate” solo dieci posizioni organizzative sponsorizzate dal commissario prefettizio Benedetto Basile. Ad alzare la voce è sono i sindacati ed in particolare la lista Csa rappresentata da Francesco Notarstefano e Giuseppe De Lucia.

 ECCO IL TESTO DEL DOCUMENTO A FIRMA DELLE RSU ALLA LISTA CSA Francesco Notarstefano e Giuseppe De Lucia:

Il CSA Regioni Autonomie Locali non ha firmato il CCDI anno 2018  del Comune di Maddaloni

I lavoratori e le lavoratrici del Comune di Maddaloni sono anni che lavorano sotto organico, ogni ufficio è mancante di personale, ogni lavoratore è costretto a sobbarcarsi di carichi di lavoro sempre maggiori, vuoi perché aumentano le competenze dell’Ente Comune e vuoi perché il personale diminuisce sempre di più.

A fronte di queste enormi difficoltà,  cui la Delegazione Trattante poteva dare un giusto riconoscimento, si è scelto invece, ancora una volta, di  dividere il personale in buoni e cattivi e si è:

FINANZIATO BEN 10 POSIZIONI ORGANIZZATIVE, IMPOSTE DALL’AMMINISTRAZIONE COMMISSARIALE, DEPAUPERANDO IL FONDO DI      TUTTI I LAVORATORI DI CIRCA 60.000,00 EURO, CHE CERTAMENTE NON BASTERANNO PER FINANZIARLE PER L’INTERO ANNO  E A CUI, POI, SI DOVRANNO AGGIUNGERE LE SOMME PER LE INDENNITA’ DI RISULTATO.

PERMESSO L’EROGAZIONE DEL FONDO PER LA PRODUTTIVITA’  COLLETTIVA ANNO 2017, GIA’ RIDOTTO PER IL FINANZIAMENTO DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE, UTILIZZANDO GLI STESSI CRITERI UTILIZZATI PER L’ANNO 2016, AI QUALI SIAMO STATI GLI UNICI AD OPPORCI, CREANDO UNA CORPOSA FORBICE TRA I DIPENDENTI  A SECONDA DELLE VARIE FASCE DI APPARTENENZA. I DIPENDENTI DI CATEGORIA “SUPERIORE”  CONTINUERANNO A PERCEPIRE MOLTO DI  PIU’ RISPETTO AD ALTRI DIPENDENTI, QUELLI DI CATEGORIA “INFERIORE”, NONOSTANTE LO STESSO IMPEGNO PROFUSO PER LO SVOLGIMENTO DEL PROPRIO LAVORO.

PERMESSO L’ATTRIBUZIONE, ANNO 2017, DELLE SPECIFICHE RESPONSABILITA’ SENZA ALCUN CRITERIO OGGETTIVO CHE PERMETTESSE L’ IMPARZIALITA’ DELLE SCELTE. TANTI LAVORATORI SONO STATI COSTRETTI A SUBIRE SCELTE IMPROVVIDE CHE HANNO ULTERIORMENTE DIVISO I DIPENDENTI   NON SOLO SUL PIANO ECONOMICO MA ANCHE E SOPRATTUTTO SULL’ASPETTO LAVORATIVO.

Non si è scelto di incentivare il senso di appartenenza alla macchina comunale, si è scelto scientemente di favorire solo una parte di lavoratori relegando nell’angolo tutti gli altri, creando ulteriori dissapori e malumori. Noi non pensiamo sia questo il compito delle Rappresentanze Sindacali, il compito primario è quello di garantire tutti i lavoratori, è quello di garantire la pari opportunità per tutti per favorire il senso di appartenenza all’Ente Comune. E’ quello di ragionare ed agire al PLURALE, negli interessi di tutti i lavoratori. Per questo chiediamo ai dipendenti del Comune di Maddaloni di votarci.