REGIONALE – Ha gioito su Fb per la morte di Pasquale Apicella, il poliziotto che ha perso la vita mentre cercava di impedire una rapina a Napoli. Una 52enne della Provincia di Cagliari è stata identificata dagli investigatori della Digos di Cagliari e segnalata all’Autorità giudiziaria per oltraggio ad un Corpo Politico, Amministrativo e Giudiziario. La donna ha scritto in un post di commento alla tragica notizia «ogni tanto una gioia», per poi aggiungere un commento sulle forze dell’ordine: «Io li odierò per sempre». Proseguono gli accertamenti per l’individuazione di ulteriori responsabili dello stesso reato sui social.

Pasquale Apicella, da quanto è emerso, era già rimasto ferito durante un inseguimento. Amava la strada, si dedicava al suo lavoro di poliziotto con passione. Per questo la mano fratturata non lo aveva certo fatto desistere. A ricordare quel particolare è l’amico Luigi che, sulla propria pagina facebook, scrive direttamente all’amico «Lino» postando una sua foto in divisa con la mano fasciata: «L’11 maggio dell’anno scorso mi inviasti questa foto, una ferita sempre dovuta ad un incidente durante un inseguimento. Io ti dissi di fare attenzione e tu mi rispondesti che era il tuo mestiere. Un vero uomo e un vero padre – scrive ancora Luigi – Non meritavi un destino del genere, fratello. Ti porterò sempre nel mio cuore».