Caserta. Mille euro per la fondazione Telethon sono stati donati con un colletta basata su piccoli contributi volontari da tutti i poliziotti della Questura di Caserta. Il questore Antonio Borrelli ha consegnato oggi l’assegno con l’importo raccolto ai funzionari della Bnl di Caserta, l’istituto da sempre fianco della Fondazione nella raccolta del denaro che poi viene utilizzato per la ricerca sulla distrofia muscolare e le malattie genetiche rare. “E’ un’iniziativa lodevole perchè per la prima volta non e’ partita dai vertici, ma dalla base – dice Borrelli – e i poliziotti, nonostante non navighino in acque cosi’ tranquille, sono stati molto generosi dimostrando grande spirito di sacrificio. La raccolta inoltre continuera’ fino al prossimo 14 dicembre“. L’iniziativa, denominata “Andare lontano… con la volante…. E’ possibile – 2500 miglia per Telethon”, coinvolge tutte le questure d’Italia ed e’ partita da La Spezia, su idea dell’ispettore capo Walter Di Camillo e dell’assistente Paola Lavagnini. Un vero e proprio giro d’Italia partito con una volante della Polizia di Stato, che reca sul lunotto posteriore la scritta “2500 miglia per Telethon”, il 23 novembre dalla questura di Firenze, proseguito per Palermo, Abbasanta, Vibo Valentia, e oggi Caserta; la conclusione del tour il 14 dicembre proprio a La Spezia. Di Camillo e Lavagnini oggi erano con la loro volante a Caserta, a Corso Trieste, presso l’agenzia della Bnl. “E’ un’iniziativa inedita per la Polizia di Stato – dice Di Camillo – abbiamo pensato di dover fare qualcosa di tangibile anche noi come poliziotti oltre che come cittadini. I nostri dirigenti si sono mostrati subito sensibili alla nostra proposta, abbiamo atteso i permessi e siamo partiti. Al momento la questura piu’ generosa e’ stata quella di Palermo con 2500 euro. Nicola D’Agostino, direttore del Gruppo Caserta della Bnl, afferma che “questa iniziativa della Polizia di Stato e’ fondamentale anche per l’enorme valore simbolico che ha, visto che puo’ essere da esempio per tanti altri cittadini e sensibilizzare l’opinione pubblica, sebbene ilCasertano si sia sempre dimostrato generoso con Telethon”. Luigi Amato, responsabile in Bnl per Telethon in Campania e Basilicata, spiega che anche quest’anno la “Campania sta facendo molto; finora abbiamo raccolto il 30% della somma del 2016, quando ci eravamo fermati a quasi 500mila euro (493mila euro, ndr). Ma il boom delle donazioni arrivano tra novembre e dicembre”. Carlo Pilotti, coordinatore di Telethon nel Casertano, annuncia che nei prossimi giorni “verranno allestiti i banchetti solidali in piazza per permettere ai cittadini e di effettuare donazioni”.