Pd ridimensionato, Campolattano tenta il blitz con l’ex senatore Pascarella

Pd ridimensionato, Campolattano tenta il blitz con l’ex senatore Pascarella

Maddaloni. Il Partito democratico di Maddaloni ed in particolare il consigliere Angelo Campolattano, tentano in tutti i modi di ricucire quella frattura mai rimarginata con il gruppo dissidente capitanato dall’ex candidato sindaco, Peppe Razzano. Una spaccatura in seno alla componente democratica registrata all’indomani del voto Amministrativo del maggio 2017. Secondo indiscrezioni, qualche giorno fa, il consigliere dei democratici ed il segretario Alfonso Formato, avrebbero incontrato l’ex senatore e primo cittadino Gaetano Pascarella, esponente storico e carismatico della sinistra calatina, chiedendogli un suo intervento per mediare col gruppo antagonista che, nell’ultima tornata elettorale ha preferito costruire un progetto civico e sostenere la candidatura a sindaco dell’agronomo Bruno Cortese. Ovviamente, come molti sapranno, l’ex senatore Gaetano Pascarella per sua volontà anni fa decise di ritirarsi dalla vita politica, lasciando la gestione del nascente Partito democratico unitamente alla leadership del centrosinistra maddalonese, ad un gruppo dirigente che ad onere del vero non è riuscito a mantenere e consolidare quella posizione dominante assunta negli anni sul territorio calatino  dall’ex leader diessino. E, adesso il consigliere comunale Campolattano mira a ricompattare l’opposizione, puntando all’ampliamento della rappresentanza in Assise della componente democratica, con l’eventuale ritorno nel Pd di un paio di attuali esponenti dell’attuale minoranza vicini (per vincolo familiare o amicale) proprio all’ex senatore Pascarella. E, subito dopo questo incontro privato tra Pascarella e Campolattano, secondo indiscrezioni qualche consigliere comunale (vicino all’area Cgil) si sarebbe già adoperato per organizzare una riunione contattando tutti gli esponenti della minoranza. Adesso, bisogna solo verificare ed attendere se l’intervento e la mediazione di Gaetano Pascarella produrrà i primi risultati, polarizzando anche solo un piccolo gruppo di dissidenti in seno al Partito democratico.


Related posts