OCCHIO AL METEO. Inizio di giugno con temperature alte poi, da lunedì…

Inizia Giugno, il primo vero mese della bella stagione, con i sogni degli italiani proiettati già alle vacanze. I modelli matematici di previsione sembrerebbero delineare un mese dal sapore tipicamente estivo, quanto meno a livello di temperature, ma il meteo potrebbe ancora giocarci qualche tiro mancino?

Andiamo con ordine. Giugno si aprirà all’insegna di un tempo perlopiù asciutto e soleggiato, quantomeno nel corso del primo weekend, successivamente è in agguato una nuova perturbazione atlantica, che a partire dal Lunedì 4 porterà altri temporali, soprattutto sulle regioni settentrionali, ma localmente anche lungo la dorsale appenninica, mentre altrove sarà prevalentemente asciutto. Una situazione di spiccata instabilità che potrebbe verosimilmente proseguire per la tutta la prima settimana di Giugno.

E poi? Pare che questa dinamicità caratterizzerà un po’ tutto il mese con frequenti incursioni dall’Atlantico pronte e fare un gran battage sul nostro Paese: in particolare, sarebbero le regioni settentrionali ad essere interessate più frequentemente da fenomeni temporaleschi, mentre quelle centro-meridionali risulterebbero maggiormente protette dall’anticiclone e dunque più asciutte e anche soleggiate.Insomma, gli effetti di questa primavera così imprevedibile potrebbero ripercuotersi anche sull’inizio dell’estate, e attenzione, secondo i più recenti aggiornamenti, il prossimo potrebbe essere un altro mese piuttosto piovoso. Il deficit pluviometrico e la conseguente siccità, caratteristica dello stesso periodo del 2017, dovrebbero essere scongiurati, proprio grazie a un quantitativo di precipitazioni che rientrerebbe nella media o al massimo attestandosi di poco sotto.

Dunque, caldo a oltranza, ma niente siccità: una previsione sicuramente meno temibile se confrontata con quanto accaduto lo scorso anno.

Related posts