Maddaloni (Angela Santonastaso). Per cinque anni, don Antimo Vigliotta nato e cresciuto a Maddaloni è stato sacerdote presso la parrocchia di N.S. di Loreto riuscendo a ricostruire una realtà che apparentemente sembrava piccola, con alcune difficoltà strutturali ma che grazie alla sua tenacia, al suo altruismo e la simpatia di giovane prete è riuscito ad affrontare ogni problema. “Sono stati anni intensi in cui la carenza di strutture non ha mai bloccato l’entusiasmo e la volontà di progettare attività per ogni fascia di età, in particolare per i giovani”. Ma adesso don Antimo è chiamato a portare la gioia del Vangelo in una nuova comunità, quella della parrocchia Santa Margherita V. e M., in piena obbedienza al mandato del suo Vescovo Mons. Giovanni D’Alise che tanto sta puntando sull’entusiasmo dei giovani sacerdoti. “Sono particolarmente felice di aver accettato la proposta del Vescovo come segno di piena comunione con lui e con la chiesa di Caserta”; e continua “ci sarà tanto da lavorare ma sono certo di trovare una comunità ben disposta ad aiutarmi in questo compito tanto arduo ma che sicuramente porterà i suoi frutti”. L’estro, l’espansività e la capacità del giovane sacerdote di relazionarsi con le persone da un lato, l’aiuto dei nuovi collaboratori dall’altro, sicuramente fanno auspicare ad una nuova bella svolta per il parroco e per i fedeli.