Nubifragi tutt’Italia, l’inferno si scatena nella Capitale. GUARDA IL VIDEO CHOC

Nubifragi tutt’Italia, l’inferno si scatena nella Capitale. GUARDA IL VIDEO CHOC

L’Italia torna nella morsa del maltempo, con nubifragi da nord a sud e l’acqua che ha invaso anche una basilica storica di Roma, quella di San Sebastiano fuori le Mura. E il termometro dovrebbe scendere drasticamente, con un calo delle temperature che raggiungerà anche gli 8-10 gradi. Forti piogge, grandine e vento hanno colpito la Capitale, dove alcuni automobilisti sono rimasti bloccati nei loro mezzi a causa delle strade allagate. La grandine ha ricoperto l’asfalto in molte zone della città, compreso il centro storico. Chiuse tre stazioni della linea A della metropolitana e una della ferrovia regionale Roma-Viterbo. All’interno della basilica di San Sebastiano fuori le mura, sull’Appia, l’acqua ha raggiunto quasi il mezzo metro. L’allagamento sarebbe iniziato sul piazzale poi l’acqua è entrata dentro la chiesa. Sul posto diverse pattuglie della polizia locale. Una bomba d’acqua si è abbattuta nel pomeriggio nel Catanese, trasformando nuovamente le strade in fiumi, questa volta attraversate da detriti. La pioggia torrenziale ha causato anche ritardi negli arrivi e nelle partenze all’aeroporto del capoluogo siciliano, con due voli dirottati in altri scali. La bomba d’acqua, giunta improvvisa, ha fatto tornare la paura in una delle zone colpite due giorni fa da un altro violento nubifragio. Nei territori di Palagonia, Ramacca e Mineo l’acqua è caduta con incredibile violenza. Una pioggia battente che ha reso impossibile agli autisti continuare a viaggiare. Il terrore si è subito diffuso tra gli automobilisti quando hanno visto dei detriti staccarsi dalle colline, già rese fragili dal nubifragio di giovedì. Sono stati gli stessi automobilisti a chiedere aiuto chiamando i soccorritori, che quando sono arrivati hanno trovato quasi 50 centimetri d’acqua sull’asfalto. Una tromba d’aria si è invece abbattuta a Milano. Diversi alberi sono caduti nella periferia sud, ma disagi sono stati registrati anche nei pressi della Stazione Centrale. Sei milioni di euro sono stati destinati dalla Regione per le zone colpite. Danni anche a Bologna e in provincia. Ritardi negli arrivi all’aeroporto Marconi, dove comunque sono stati garantiti tutti i voli. Tempesta di vento e pioggia anche nel Riminese, con una tromba d’aria che si è abbattuta sul circuito di Misano, dove era in corso una gara motociclistica. In Campania, l’avviso di allerta meteo ‘arancione’ ha spinto molti sindaci a tenere le scuole chiuse per la giornata di lunedì. Anche a Napoli gli studenti resteranno a casa.

Related posts