Caserta. (Angela Santonastaso) Questa mattina presso la Sala Giunta, il sindaco Carlo Marino e gli assessori Emiliano Casale e Daniela Borrelli hanno presentato la programmazione natalizia promossa dall’amministrazione comunale insieme ad associazioni e privati dal titolo: Happy Theatre. “Una programmazione di grande spessore culturale e artistico che ha visto la partecipazione di associazioni e privati anche se questa volta non hanno partecipato alla programmazione natalizia le associazioni di categoria afferma il sindaco, proprio quest’anno che avremmo un natale ricco a Caserta che vede la presenza di numerosi personaggi dello spettacolo di carattere italiano e internazionale”.

Tra gli artisti di rilievo ci saranno: Hevia, Noa, Patti Smith, Francesco Piccolo, Lina Sastri ed Enzo Avitabile che si esibiranno alcuni presso il teatro Comunale di Caserta e altri presso il Duomo di Casertavecchia. Il costo del biglietto sarà di 2 euro più 1 euro di Iva e la biglietteria sarà affidata ad una società privata mostrando attenzione che ogni persona potrà acquistare un massimo di due biglietti. I posti saranno unici e non riservati. Tutti gli altri spettacoli previsti, saranno totalmente gratuiti e come si può evincere dalla locandina, molti si svolgeranno presso i teatri delle parrocchie, si esibirà lo stesso Mantovanelli, fiore all’occhiello di Caserta sia nelle parrocchie del centro per rendere partecipi tutti, perché Caserta non è solo il centro storico ma anche e soprattutto i quartieri e le periferie. “É importante dire – afferma l’assessore Casale – che il 30% del ricavato servirà alla riqualificazione della facciata del teatro comunale fronte/retro, l’impiantistica e le sedute del teatro. Finalmente da quest’anno sarà ripristinato anche lo spettacolo per i dipendenti e gli ex dipendenti del Comune che si terrà il 6 gennaio”.

La programmazione è ricca anche a livello musicale. Presso piazza Mercato si esibiranno numerosi gruppi emergenti per permettere loro di farsi conoscere, ci sarà la consueta pista di ghiaccio e il mercatino natalizio. Inoltre l’8/9 e il 10 dicembre si terrà la manifestazione dello street food tra Corso Trieste, Via Mazzini e via San Carlo. Il palcoscenico natalizio si aprirà con il teatro la Mansarda l’8 dicembre, “ma – spiega la Borrelli – veramente abbiamo da offrire una programmazione intensa infatti numerosi saranno gli artisti che vengono da fuori affascinati dalla bellezza del nostro territorio”. Si aspetta quindi una città che ri-vive, una città che porta in campo la culturae per una volta non rimane anonima.

IL COMUNICATO DEL COMUNE DI CASERTA

Patti Smith, Francesco Piccolo, Lina Sastri, Enzo Avitabile, Hevia, Noa e Solis String Quartet e Avion Travel. Questi sono alcuni tra i nomi più importanti che animeranno il cartellone degli eventi natalizi targati Comune di Caserta, che a partire da oggi 2 dicembre e fino all’8 gennaio vedranno la città ospitare grandi eventi che misceleranno arte, cultura, musica e tradizione, con un ideale trait d’union tra artisti casertani di fama e artisti internazionali. Fondamentale il contributo della Regione Campania, che ha reso possibile la realizzazione dell’evento. Con queste eccezionali premesse è stato presentato stamani, presso la Sala Giunta del Comune, il programma completo delle manifestazioni natalizie, che quest’anno ha visto anche la collaborazione della Camera di Commercio. Accanto al sindaco Carlo Marino sono intervenuti l’assessore agli Eventi e alle Attività Produttive, Emiliano Casale, e l’assessore alla Cultura, Daniela Borrelli. Presenti anche moltissimi rappresentanti delle associazioni che hanno organizzato alcune iniziative che sono parte integrante del cartellone, che quest’anno risulta essere particolarmente ricco e variegato. Si spazierà dai concerti ai reading letterari, passando per il teatro, che rappresenterà il vero elemento caratterizzante dell’intera manifestazione. In tal senso, diverse compagnie teatrali della città di Caserta saranno assolute protagoniste. Inoltre, spazio ad iniziative che costituiscono una grande tradizione per la città, come il Presepe Vivente della Vaccheria, o assolute novità, come il Villaggio di Babbo Natale su viale Carlo III. E poi ancora la pista di pattinaggio sul ghiaccio, lo street food, la festa della cioccolata, i mercatini di Natale su corso Trieste e gli spettacoli musicali di grande qualità all’interno delle chiese di ogni quartiere di Caserta. “Ringrazio la Regione Campania – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – per l’attenzione che ha inteso dedicare ai temi della cultura, dell’arte e del teatro nella nostra città, consentendoci di allestire un cartellone di grande livello. La mia gratitudine va anche alle tante associazioni e al mondo del terzo settore che hanno partecipato con noi all’organizzazione di questa iniziativa. Penso che il programma della città di Caserta sia in assoluto uno dei migliori di tutto il territorio campano”. “Siamo di fronte ad un cartellone di grande varietà, – ha aggiunto l’assessore agli Eventi e alle Attività Produttive, Emiliano Casale – che mescola sapientemente la tradizione artistica casertana, con i nostri migliori esponenti del mondo della cultura, e artisti di caratura internazionale, con una storia straordinaria alle spalle. L’elemento che mi piace sottolineare maggiormente è che quest’anno le manifestazioni coinvolgeranno tutti i quartieri della città, a partire dalle frazioni, dove avranno luogo spettacoli di primissimo ordine. I 7 eventi più importanti, come Patti Smith o gli Avion Travel, avranno un costo simbolico di 3 euro (2 euro + 1 euro di prevendita), mentre tutti gli altri saranno offerti gratuitamente. Sono convinto che, grazie alla qualità e alla varietà delle proposte artistico-culturali, il successo della kermesse di quest’anno supererà quello della precedente edizione”. “Il cartellone – ha precisato l’assessore alla Cultura, Daniela Borrelli – non trascura alcuni aspetti fondamentali, in primis quelli sociale e culturale. E’ molto forte quest’anno il tema dell’identità e della tradizione e intendiamo portarlo avanti con forza. Il ruolo ricoperto dal teatro e, più in generale, dalle iniziative dal forte valore culturale è importante e testimonia quanto sia viva la città di Caserta sotto questo punto di vista”.