Movida violenta, Lega e minoranza col fiato sul collo di De Cristofaro

Movida violenta, Lega e minoranza col fiato sul collo di De Cristofaro

AVERSA (Francesco di Biase). Non si arresta il fenomeno della movida violenta che sta interessando, negli ultimi tempi, la città di Aversa. Un crescendo di episodi incontrollati che turbano la serenità dei cittadini e, nello specifico, i residenti della strada simbolo della vita notturna, via Seggio. Comportamenti aggressivi che danneggiano anche i tanti esercenti onesti e rispettosi delle regole. Il consigliere di minoranza Carmine Palmiero, esponente di ‘Noi Aversani’, in una nota inviata al sindaco Enrico De Cristofaro, tra l’altro, denunciava i gravi episodi, ponendo l’accento sull’assenza delle forze dell’ordine – specie nella strada in questione – deputate ai controlli, e sull’inosservanza di tutti gli obblighi previsti dall’ordinanza in materia di movida, chiedendo più controlli sul territorio. Non si è fatta attendere, sull’argomento, la risposta del consigliere di maggioranza con delega alla Polizia Municipale, Michele Galluccio, esponente della Lega: “Ad Aversa più che interventi eccezionali, c’è bisogno di un costante monitoraggio del territorio che penso potremo avere a breve grazie ai rinforzi che arriveranno da polizia e carabinieri”. Che aggiunge: “Comunque manteniamo l’attenzione alta per dare alla nostra città un grado sempre più elevato di sicurezza. Nello scorso weekend gli agenti della polizia municipale hanno presidiato le zone della movida, sanzionando anche alcuni locali, e questo per far sentire la nostra presenza sul territorio. Inoltre la Prefettura con l’applicazione dell’articolo 100, e conseguente chiusura di un locale, dimostra che, dove c’è bisogno, interverrà verso quei locali che danno problemi di ordine pubblico. Inoltre il sindaco si è impegnato in primis sul recupero del terzo piano del commissariato per il ripristino di nuovi locali”.

Related posts