MONDRAGONE/SESSA/CELLOLE – Si chiama Skiply ed e’ l’app che a Caserta portera’ al mare, in periodo di emergenza sanitaria, in tutta sicurezza. Una occasione che, per la Cna Balneari Campania Nord che l’ha adottata, significa anche un rilancio del litorale domitio. In attesa di ricevere indicazioni dal Governo, i sindaci e i gestori degli stabilimenti balneari provano a organizzarsi, studiando soluzioni inedite per consentire la balneazione, evitando assembramenti e favorendo il distanziamento sociale. Skiply permettera’ ai bagnanti, da casa, di scegliere lo stabilimento o il parco acquatico preferito, prenotando online lettini, sdraio, ombrelloni, un caffe’ o un aperitivo; i gestori e gli imprenditori balneari, avranno cosi’ tutti gli strumenti per eliminare le code in fila all’ingresso, alla cassa, al bar o al ristorante, digitalizzando una serie di processi aziendali.

L’app e’ stata creata dai casertani Francesco Califano e Vincenzo Striano della societa’ Giddy Up. Skiply aiutera’ anche i sindaci a gestire le spiagge libere e le piscine comunali. Il sistema consente, da un lato, di organizzare la balneazione regolando gli ingressi e filtrandoli per residenza, fasce orarie, eta’, e, dall’altro, di permettere ai cittadini di evitare le file ai varchi, vigilati dalla polizia municipale, dalla protezione civile o da associazioni di volontariato. Sapere, con certezza, quante persone sono presenti, ogni giorno, in uno spazio pubblico, permettera’ di alleggerire il traffico, rendere piu’ agile parcheggiare, organizzare l’area con tutte le precauzioni, agevolare i controlli. L’app, compatibile con i sistemi operativi Google Android e Apple iOS, si potra’ scaricare gratuitamente dal 20 maggio.