Paolina Gravano e Augusto La Torre

MONDRAGONE – E’ morta nella notte Paolina Gravano, 89enne, moglie di Tiberio La Torre e madre del boss Augusto. E’ stata coinvolta in diversi processi giudiziari che riguardano l’organizzazione criminale capeggiata dal figlio e di altri familiari.

I carabinieri nel 2017 l’arrestarono. La donna, raggiunta dal provvedimento emesso dall’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Isernia, ha dovuto infatti espiare un residuo di pena ad un anno e due mesi poiché riconosciuta colpevole del reato di violenza o minaccia per costringere a commettere un reato; il fatto è accaduto ad Isernia nel 2002. Gravano fu sottoposta a misura tutoria della vigilanza generica radiocollegata e scontò la pena in regime di detenzione domiciliare.