MONDRAGONE. Centro di raccolta della differenziata, Zannini si complimenta con Federico e l’esecutivo Pacifico

MONDRAGONE. Centro di raccolta della differenziata, Zannini si complimenta con Federico e l’esecutivo Pacifico
MONDRAGONE – A seguito dell’impegno profuso dal sindaco Pacifico e dall’Assessore Federico sarà realizzato presto il suo primo centro di raccolta per plastica, cartone, vetro, ingombranti e Rae.
Un traguardo importantissimo – ha commentato il consigliere regionale Zannini – indicativo dell’assoluta priorità che tutto assieme siamo al tema ambientale”. 
Con l’approvazione della delibera n° 179 del 6 dicembre scorso, la giunta guidata dal sindaco  Virgilio Pacifico, su proposta dell’assessore all’Ambiente e alle Politiche Energetiche Antonio Federico, ha approvato il progetto esecutivo per la realizzazione del Centro di raccolta su area di proprietà comunale.
“ Come più volte ricordato – precisa l’Assessore Antonio Federico – dotare Mondragone per  la prima volta di un Centro di raccolta comunale rappresenta un traguardo importantissimo. Offriremo ai nostri cittadini un presidio indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi del progressivo incremento della percentuale di raccolta differenziata e della non più procrastinabile applicazione della tariffa puntuale nei confronti dei cittadini, sopratutto quelli virtuosi”.
“A questi ultimi va riconosciuta una parte da protagonisti nella realizzazione del Centro di raccolta poiché tre quarti del costo dell’opera sarà finanziato con i corrispettivi versati al Comune per le frazioni differenziate conferite ai consorzi nazionali” afferma l’assessore Federico, il quale ricorda che nel detto Centro di raccolta “potranno essere depositate, per frazioni omogenee, plastica, alluminio, vetro, carta, cartoni oltre ai cd ingombranti e apparecchiature elettriche o elettroniche di uso domestico, con un sistema di premialità che riconoscerà ai cittadini delle riduzioni sulla tari, in ossequio al principio del “paghi quanto produci”.
Il centro di raccolta, il cui costo complessivo ammonta a d € 97.815,16, nascerà in un’area a ridosso della statale domitiana, attigua all’ex Idac food, di circa 1.500 metri quadrati. Il lavori dovrebbero partire nel corso del prossimo gennaio.

Related posts