MONDRAGONE. ADDIO ATTILIO. La moglie Tiziana e il suo post carico di amore vivo ed eterno “Amore mio sarai il nostro angelo”

MONDRAGONE. ADDIO ATTILIO. La moglie Tiziana e il suo post carico di amore vivo ed eterno “Amore mio sarai il nostro angelo”
image_pdfimage_print

MONDRAGONE – E’ un post che è la sintesi di un amore lacerato dal dolore, ma vivo ed eterno. Un amore a cui non è stata e non sarà posta la parola fine da un addio dovuto alle circostanze amare della vita. Con il suo post, Tiziana Iannucci, la moglie di Attilio Maurizio Palmieri ha voluto dichiarare il suo amore infinito che non conosce limitazioni. E per lei e i suoi cari Attilio resterà un angelo.

“Amore mio sarai il nostro Angelo”. 

In attesa dei funerali per questa immane tragedia che ha sconvolto la famiglia Palmieri, per la perdita prematura di Attilio morto a soli 35 anni, molti conoscenti hanno già scritto e detto tutto sui social facendo sentire il loro cordoglio ai parenti.

Ricordiamo che la salma di Attilio Palmieri è arrivata nel pomeriggio di ieri a Mondragone, nell’abitazione della mamma, in via Trento. Oggi, alle 15, si terranno i funerali presso la chiesa di San Nicola. La morte del 35enne con il passare delle ore si tinge sempre più di giallo. Non c’è assolutamente chiarezza sul decesso di Palmieri che, lavorava in Bulgaria dove gestiva un’azienda di Pellet. Palmieri ormai si era trasferito proprio in Bulgaria e ogni tanto era raggiunto dalla sua famiglia. L’uomo era ricoverato presso la clinica “Pineta Grande” di Castel Volturno da venerdì pomeriggio; è stato tenuto in isolamento e poi in Rianimazione. In un primo momento, si è pensato ad un caso di aviaria, contratta in un viaggio nel Sud America, poi smentito, e con il passare delle ore ha preso piede l’ipotesi di un virus influenzale letale. Sarà l’autopsia a chiarire ora ogni aspetto di questa vincenda. La morte 35enne Attilio, molto conosciuto in città, ha lasciato tutti sbigottiti. Mondragone è a lutto per la perdita di un giovane, le cui sorti in questi giorni hanno tenuto tutti, grandi e piccini, col fiato sospeso.

Related posts