Migliorano le condizioni del poliziotto accoltellato per sedare una lite

Migliorano le condizioni del poliziotto accoltellato per sedare una lite

Mondragone. Giungono notizie più che confortanti, da Genova, sullo stato di salute di Paolo Petrella, 55enne di Mondragone, l’agende ferito, domenica scorsa, durante una colluttazione con un giovane ecuadoregno di 21 anni rimasto poi ucciso. Il poliziotto era intervenuto per sedare una lite tra il 21enne e sua madre che, per paura, aveva appunto richiesto l’aiuto alla polizia. Quando gli agenti sono arrivati nella casa il giovane sembrava essersi tranquillizzato ma quando Paolo gli si è avvicinato ha impugnato un coltello e lo ha aggredito. Nella colluttazione il giovane è morto e l’agente ha subito 5 ferite da arma da taglio. Dall’ultima tac effettuata in ospedale sembra, per fortuna, che non vi sia alcuna emorragia interna. Ora è stato stubato e trasferito nel reparto di degenza, il che fa ottimamente sperare per una pronta guarigione.

Related posts