Marcianise c’è: bambini, adulti e nonni tutti in corteo per dire “Basta Biocidio”

Marcianise c’è: bambini, adulti e nonni tutti in corteo per dire “Basta Biocidio”

Marcianise. Si sta svolgendo in questi istanti la marcia “Stop Biocidio” a Marcianise. Da un po’ di mesi è tornata la guerra dei rifiuti, in particolare in Campania e nello specifico, poi, nella provincia di Caserta con i continui roghi o la ricerca di una nuova impiantistica che faccia arricchire sempre i soliti senza peraltro risolvere la chiusura del ciclo dei rifiuti. C’è sicuramente un ritorno criminale e questo va contrastato, perché non tutti forse se ne sono resi conto ma è in atto una nuova sfida della criminalità organizzata avendo sferrato quest’ultima attacchi continui a siti sensibili di rifiuti, tra impianti pubblici e aziende private, che non dovrà più avere un sistema di favore per ottenere autorizzazioni ambientali blande, controlli “organizzati” o monitoraggi del tutto assenti. Affinché l’avidità di tutti questi personaggi non si propaghi a macchia d’olio e non allarghi il cerchio visto il giro consistente e redditizio della gestione dei rifiuti, tutto ciò va fortemente contrastato in primis dalle Istituzioni a tutti i livelli e dai cittadini. La manifestazione di domani dovrà essere un monito a tutto quanto precede, un punto fermo e iniziale da cui far ripartire la protesta e la rabbia per tradurle in azioni reali e di denuncia continua. Non sarà assolutamente un salvacondotto o almeno non lo sarà per chi non si è prodigato sinora ed ha cercato solo uno spazio politico-elettorale o ha disatteso il patto Terra dei Fuochi; i cittadini sapranno distinguere certamente chi si è mosso, perché questo emergerà, e chi viaggia ancora per inerzia politica! Chi ha diretta responsabilità per la gestione dei rifiuti deve farsi carico di questa battaglia ascoltando la voce dei cittadini. Siateci, partecipate, proponete!”.

Related posts