Maddaloniscuola

MADDALONI. Morgillo presenta il progetto sulle strade scolastiche


MADDALONI – Strade scolastiche, creare delle aree apposite adiacente agli istituti per salvaguardare la sicurezza dei cittadini che si apprestano ad entrare ed uscire dai plessi.
Questa è la proposta presentata da Giuseppe Morgillo, ex dirigente locale del Movimento Cinque Stelle che un mese fa ha lasciato i grillini Maddalonesi.
Ecco il documento di Morgillo pubblicato anche sul profilo Facebook:
#megliotardichemai
Nella giornata di martedì ho protocollato presso il Comune un’altra proposta dopo quelle relative alle tematiche del 5×1000 e degli sprechi alimentari. La proposta affronta la questione delle Strade Scolastiche di cui ho già avuto modo di discuterne in via preliminare con alcuni consiglieri comunali.

Quanto assistiamo ogni giorno dinanzi le scuole è davvero indecoroso e pericoloso per la sicurezza e la salute non solo dei bambini e dei ragazzi ma di tutti i cittadini: soste selvagge, automobili in doppia fila o davanti agli ingressi degli edifici scolastici, spesso sulle strisce pedonali e talvolta col motore accesso fonte di smog, proprio ora che ci troviamo in un momento storico dove la lotta per la tutela dell’ambiente per difenderci dal cambiamento climatico assume ogni giorno più importanza.

L’idea è quella di creare apposite aree che delimitano gli edifici scolastici in cui disporre il divieto di traffico degli autoveicoli: un modo per consentire di raggiungere la scuola in sicurezza, sia a piedi che in bicicletta. Il divieto non varrebbe per i mezzi adibiti al trasporto dei disabili e per gli scuolabus.

Le strade scolastiche sono state introdotte con un emendamento alla Riforma del Codice della Strada e al riguardo il senatore Agostino Santillo (Movimento 5 Stelle) ha depositato un disegno di legge. Quando la riforma terminerà il suo iter parlamentare, i Comuni “provvederanno ad istituire” almeno una delle seguenti misure: zone a 30 km orari, ZTL più restrittive, aree pedonali, dissuasori della velocità, almeno negli orari di entrata ed uscita scolastici. Attualmente, invece, l’intervento di limitazione del traffico nei pressi delle scuole è possibile solo su iniziativa del Sindaco o dell’Assessore alla Mobilità.

L’introduzione delle strade scolastiche porta con sé tanti aspetti importanti: su tutti la sicurezza per chi frequenta la scuola di camminare in autonomia e tranquillità in un ambiente per giunta meno inquinato, in quanto contribuisce a ridurre le emissioni di gas climalteranti in atmosfera prodotte dalle auto; incentiva le modalità di spostamento attive, combattendo la sedentarietà e la mobilità sostenibile; riduce il pericolo di incidenti stradali, tra le principali cause di morte al mondo per i bambini e i ragazzi tra i 5 e il 14 anni di età (Fonte OMS).

Mi preme ribadire la mia totale disponibilità a lavorare alle tematiche da me proposte con chiunque se ne voglia far carico. Ora la parola ai consiglieri comunali: confido tanto in loro, essendo in molti anche genitori di figli che frequentano le scuole della nostra città”.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close