MADDALONI. Minaccia i carabinieri sull’orario dell’obbligo di firma, arrestato

MADDALONI. Minaccia i carabinieri sull’orario dell’obbligo di firma, arrestato


MADDALONI – Si e’ presentato in ritardo alla caserma dei carabinieri di Maddaloni dove doveva firmare, essendo sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, e ha cosi’ minacciato con violenza i militari affinche’ apponessero un orario diverso da quello in cui si era fatto vivo, prendendo a calci e pugni il vetro della sala d’attesa. Protagonista il 45enne Edoardo Esposito, fratello di Antonio Esposito, ritenuto uno degli esponenti di spicco della camorra maddalonese; Edoardo Esposito fu arrestato nel dicembre 2018 nell’indagine su voto di scambio alle comunali di Maddaloni insieme ad un altro fratello, alla madre e alla sorella ex consigliera comunale; il 45enne era poi stato scarcerato, ma a causa delle intemperanze compiute in caserma, e’ passato dalla piu’ lieve misura dell’obbligo di firma agli arresti domiciliari, disposti dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura. Ai militari, Esposito avrebbe detto: “Ti ho detto che devi segnare un altro orario!! Vi spacco la testa, non siete nessuno, fatemi vedere cosa siete capaci di fare”.


Related posts