TEVEROLA – Raid incendiario, la scorsa notte, ad un’azienda di un noto imprenditore di Teverola. Indaga la polizia di Aversa e la procura di Napoli Nord per il secondo attentato messo a segno ai danni di V.R. A maggio scorso, ignoti avevano appiccato fuoco alla cappella di famiglia nel cimitero di Teverola. Questa notte le vetrate e parte dell’ufficio della ditta, in via Appia, sono andati distrutti dal rogo dopo l’esplosione di un ordigno esplosivo. L’imprenditore, titolare di una ditta che si occupa della pubblica illuminazione, non avrebbe ricevuto richieste estorsive.