LE PREVISIONI. Dopo l’assaggio d’estate arriva la pioggia

LE PREVISIONI. Dopo l’assaggio d’estate arriva la pioggia
image_pdfimage_print

CASERTA – Un weekend di sole e caldo, ma poi a fine marzo torna l’inverno, con un ciclone polare. Le previsioni: nei prossimi giorni l’alta pressione tornerà a guadagnare terreno sul nostro Paese regalando giornate più soleggiate con temperature in deciso aumento. Ma non è ancora arrivato il momento per fare il cambio dell’armadio, entro fine mese infatti è in arrivo una prepotente invasione dal polo nord che riporterà freddo e neve fino quote molto basse. Intanto, quando arriva la PRIMAVERA in molti si aspettano che la natura e il meteo voltino improvvisamente pagina, ma il tutto non è un meccanismo automatizzato. La natura ha i suoi tempi e spesso decide se e quando determinare un cambio. E infatti, andando incontro ad un Aprile ricco di feste e di weekend, cercheremo di darvi quante più notizie possibili per poter organizzare al meglio gite, weekend fuori porta ed escursioni.

Ad oggi però le previsioni appaiono poco rassicuranti, cerchiamo di capire perché. Dopo una prima parte del mese che vedrà correnti miti da sud lo scenario cambierà subito dopo la metà del mese. Secondo le tendenze espresse dal centro di calcolo europeo ECMWF, sull’Italia si avvicineranno correnti umide, instabili e più fredde che determineranno un serio peggioramento del tempo con lo sviluppo di piogge, acquazzoni, temporali e violente grandinate. Purtroppo il periodo peggiore sarà quello delle festività pasquali (Pasqua, Pasquetta, 25 Aprile e Primo Maggio). Dal 19 Aprile fino ai primi di Maggio faremo i conti con maltempo su tutta la nostra Penisola, dalle Alpi alla Sicilia. I fenomeni più importanti saranno quelli come la grandine che potrà essere così violenta da arrecare danni di non poco conto alle nostre auto e all’agricoltura. Ma oltre alla grandine assisteremo ad improvvisi violenti temporali (specie tra le 12.00 e le 16.00) che scaricheranno al suolo ingenti quantitativi di pioggia in pochissimo tempo (fenomeni localizzati). Questo perché il transito di aria più fredda su quella calda presente al suolo sarà un mix esplosivo per fenomeni estremi di un certo rilievo. Un po’ come accade in America.

Pertanto, armiamoci di pazienza e soprattutto di ombrello per affrontare al meglio le nostre vacanze primaverili e un consiglio potrebbe essere quello di consultare spesso le previsioni meteo per non farci cogliere impreparati. Essendo fenomeni localizzati (ma in alcuni giorni diffusi) assisteremo a vere e proprie stranezze del tempo: quali? Non sarà difficile veder piovere in una città e a pochissimi chilometri splendere il sole. E’ la primavera e tutto le è concesso.


Related posts