TRENTOLA DUCENTA – L’uomo, originario di Caserta e arrestato nel luglio scorso dalla Digos, aveva scritto messaggi minacciosi e diffamatori via Facebook arrivando a sostenere che la figlia della Meloni in realta’ sarebbe sua figlia. Nugnes prima di essere raggiunto da una ordinanza cautelare ai domiciliari era stato oggetto anche da un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno per due anni nella provincia di Roma, su provvedimento del Questore: si era, infatti, recato nella Capitale per scoprire dove abitasse la parlamentare. “Sentenza giusta che rispecchia quanto risultato dalla perizia psichiatrica che ho ritenuto di chiedere” commenta il legale della Meloni, Urbano Del Balzo.