Anziano derubato fuori l'ufficio postale

AVERSA – Prelevava soldi da un libretto intestato a una persona ignara, approfittando del suo lavoro. Un uomo di 33 anni, dipendente dell’ufficio postale del Napoletano, e’ finito ai domiciliari per peculato a seguito di una indagine coordinata dalla procura di Aversa – Napoli Nord.

Le indagini, condotte da agenti del Commissariato di Afragola con il pm Giovanni Corona, sono partite dalla denuncia di una donna. La vittima aveva raccontato agli agenti di essersi improvvisamente trovata sul libretto postale un ammanco, soldi prelevati in piu’ occasioni fino a raggiungere una discreta cifra.

Dall’attivita’ investigativa e’ emerso che le operazioni erano state eseguite allo sportello proprio dove l’uomo lavorava prima di essere licenziato. L’uomo era solito trasferire le somme di denaro o su una postpay oppure su un libretto di deposito. Nei suoi confronti e’ stato disposto anche un sequestro per equivalente di 43mila euro.