SAN TAMMARO / SANTA MARIA CAPUA VETERE – In San Tammaro (CE) e Santa Maria Capua Vetere (CE) a seguito di un servizio finalizzato alla prevenzione ed al contrasto del lavoro irregolare e dello sfruttamento nel settore agricolo, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Santa Maria Capua Vetere, unitamente ai militari della locale Stazione e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Caserta, nonché funzionari dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro, hanno eseguito l’accesso ispettivo presso un’azienda agricola sita su di un fondo ubicato nei pressi della s.p. Carditello/Casaluce, in località Foresta.

Nella circostanza sono stati identificati 4 lavoratori, uno dei quali, di nazionalità indiana, è risultato irregolare sul territorio. Inoltre i militari dell’Arma hanno altresì accertato ulteriori violazioni a carico del datore di lavoro, un trentasettenne di origini tunisine, al quale sono state elevate ammende per euro 45.355,84, in quanto lo stesso non ha provveduto a:
– nominare il medico competente per l’effettuazione della sorveglianza sanitaria non ha inviato i dipendenti alla visita medica prevista;
– consegnare ai lavoratori i necessari dispositivi di protezione individuale;
– effettuare la valutazione dei rischi ed a redigere il previsto documento;
– informare i dipendenti circa i rischi per la salute ne a formare questi ultimi in materia di salute e sicurezza;
– prendere provvedimenti in materia di primo soccorso ed a disporre servizi igienici assistenziali nei pressi del luogo di lavoro.
Contestualmente è stata rilevata la presenza, in loco, di impiegati in nero, per i quali è stata elevata la sanzione amministrativa di euro 14.800,00 nonché la sospensione dell’attività imprenditoriale con ulteriore sanzione di euro 2.000,00.

Il datore di lavoro è stato altresì deferito in stato di libertà per sfruttamento del lavoro e per occupazione di lavoratori privi di permesso di soggiorno, mentre l’impiegato trentasettenne è stato deferito per soggiorno illegale nel territorio nazionale.
Nel corso del particolare servizio i Carabinieri hanno altresì provveduto al controllo di un autolavaggio sito in Santa Maria Capua Vetere, via del lavoro, rilevando l’impiego di un cittadino straniero non risultante dalla documentazione obbligatoria ed adottando il conseguente provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale. Nei confronti del titolare, sono invece state elevate sanzioni amministrative per euro 5.600,00.