CASERTA – Un parcheggiatore abusivo di Caserta, il 32enne Angelo Bifone, e’ finito agli arresti domiciliari per aver aggredito un automobilista che si era rifiutato di dargli i soldi per “guardare l’auto”. Il fatto avvenne il 15 febbraio di un anno fa a piazza Vanvitelli, cuore di Caserta dove sono ubicati il Comune e a pochi passi Questura e Prefettura. Proprio agli uffici della Questura, la vittima si presento’ poco prima della mezzanotte con il volto insanguinato; racconto’ di essere stato colpito con una violenta testata al volto da un parcheggiatore, di cui forni’ i dettagli fisici.

L’uomo fini’ poi in ospedale dove i medici riscontrarono la frattura del setto nasale con interessamento dell’arcata dentaria. Le successive indagini sono state effettuate dalla Squadra Mobile e coordinate dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere. Grazie alla descrizione fornita dalla vittima, i poliziotti sono riusciti ad identificare Bifone, gia’ gravato da numerosi precedenti penali; quando sono andati a notificargli il provvedimento cautelare emesso dal Gip di Santa Maria Capua Vetere, Bifone era gia’ ai domiciliari per una vicenda di maltrattamenti in famiglia.