CasapullaCronacaSenza categoria

LA TRAGEDIA. Una 43enne trovata morta in casa: intossicata dalla stufa


CASAPULLA – Grave lutto a Casapulla per la morte di Patrizia Amodio. La donna, 43enne aveva lasciato la sua città natale Casapulla e viveva in provincia di Pordenone, dove era stata assunta come impiegata al sindacato UIL. Ma, nonostante, la considerevole distanza la donna conservava ottimi rapporti e legami con la sua città d’origine ossia Casapulla, dove vive tutt’ora la famiglia. Il corpo senza vita della 43enne, è stato scoperto venerdì scorso dai vigili del fuoco, costretti a sfondare la porta della sua abitazione dopo l’allarme lanciato dal fratello che aveva provato a contattarla al cellulare che risultava sempre spento, e successivamente segnalarne la scomparsa alle forze dell’ordine. Dai rilievi effettuati dagli inquirenti, sembra che il decesso di Patrizia Amodio risalga ad una settimana prima e, potrebbe essere stato causato da un’intossicazione da monossido di carbonio, molto probabilmente provocato da una stufa.

Tags

Related Articles

Back to top button
Close