MACERATA CAMPANIA – (M.I.) Domani udienza preliminare nei confronti del pediatra Eugenio De Felice, che curò la piccola Chiara Mirto di soli quattro anni, di Macerata Campania, il cui decesso avvenne a marzo di due anni fa’ presso il Pronto Soccorso Pediatrico dell’Ospedale Civile di Caserta. Il medico e’ sotto processo per omicidio colposo.
Dopo che il Pubblico Ministero aveva chiesto l’archiviazione per ben due volte per il sanitario che aveva in cura la bimba, il Giudice per le Indagini Preliminari ha accolto invece l’opposizione alla richiesta di archiviazione, ordinando la riapertura del caso e la prosecuzione delle indagini, come avevano sostenuto il legale della famiglia della piccola Chiara; consegui il rinvio a giudizio per omicidio colposo del medico pediatra De Felice dinanzi al Tribunale disposto dal Giudice per le indagini preliminari il dott. Giovanni Caparco. Scontro giudiziario  tra accusa e difesa: il Pubblico Ministero aveva depositato due  richieste  di archiviazione della posizione del pediatra sulla base di due consulenze del medico legale che effettuò l’autopsia, il dottor Luca Lepore.
Ma il padre e la madre della povera Chiara attraverso il loro consulente di parte, lo specialista di medicina legale  prof. Antonio Cavezza, e l’avv.  Crisileo si erano  opposti  ed alla fine ora sarà ora il nuovo Giudice dell’Udienza Preliminare dott. Emilio Minio a decidere se il dottor Eugenio De Felice è colpevole e merita la condanna oppure no ( se decidera’ di ricorrere ad un giudizio abbreviato) oppure se rinviarlo a giudizio o meno.