Cellole. Lo conoscevano tutti ad Angelo. Non era solo il sindaco di una ridente cittadina del litorale domizio, ma una persona come tante, che amava lottare per il suo territorio e, soprattutto, per una terra come quella del litorale domizio troppe volte bistrattata. La sua famiglia, i suoi figli, la moglie ma soprattutto tutti i cellolesi questa mattina alle 11 lo hanno saluto per l’ultima volta nella chiesa di San Marco e San Vito. Angelo Barretta era il sindaco di tutti. Anche il sindaco di Baia Domizia, che amava tanto e che quotidianamente “salutava”. Presenti alla cerimonia religiosa anche numerosi politici del territori. I sindaci, consiglieri regionali e quanti lo avevano conosciuto e condiviso con lui un percorso. Tutti gli scolari degli istituti della città di Cellole hanno fatto volare in cielo palloncini di colore verde, bianco e rosso a simboleggiare il Tricolore.