Caserta (Pasquino Corbelli). Ci siamo, manca davvero poco alla disputa del derby tra Casertana e Paganese in programma domani sera al “Pinto” con fischio di inizio alle ore 20.30. Una gara importante per la squadra rossoblù, non tanto per la prestazione da sciorinare davanti al pubblico amico, ma per il risultato pieno da conquistare a tutti i costi. I padroni di casa, reduci dall’immeritato k.o. del “Via del Mare” contro il Lecce, sono rimasti a quota nove, raggiunti però dalla Fidelis Andria. Ora, insieme ai pugliesi e all’Akragas, la Casertana occupa l’ultimo posto in classifica. Una posizione che veramente sta stretta alla formazione del presidente Giuseppe D’Agostino che in estate ha fatto non pochi sacrifici per allestire una squadra che doveva puntare ad occhi chiusi all’obiettivo play off, invece l’ombra dei play out è caduta incessantemente e fa ombra sul terreno del “Pinto”, la speranza che presto, molto presto si possa intravedere la luce oltre il tunnel. Un altro record negativo dei falchetti è quello dei gol segnati: solo otto, il peggior attacco del campionato insieme al Fondi. La Paganese, però, ha un solo punto in più in classifica, e ha perso tre delle ultime quattro partite, venendo agganciata al quindicesimo posto dal Fondi e scivolando in zona playout con dieci punti. Gli ultimi tre precedenti al “Pinto” sono beneauguranti per i falchetti che hanno conquistato tre vittorie, mettendo a segno 7 gol e subendone solo 2. Come già anticipato ieri, sarà Daniel Amabile di Vicenza a dirigere la sfida Casertana-Paganese. Il fischietto veneto ha diretto 5 partite nella stagione in corso, di cui 2 nel girone C: Sicula Leonzio-Matera (2-1) del 2 settembre e Catania-Monopoli (1-0) del 3 ottobre. Amabile ha incrociato i falchetti la scorsa stagione: era il 5 marzo 2017 e la Casertana perse 3-0 in casa della Reggina. Continuano, intanto, le iniziative della Casertana sulla scia delle linee guida tracciate dal “Progetto 3P”, in occasione di Casertana-Paganese, infatti, il club rossoblù apre le porte anche a tutti gli studenti (di ogni grado e ordine, nonché universitari) che potranno accedere allo stadio acquistando un biglietto speciale di 3 euro per il settore distinti. Per usufruire di tale promozione è necessario presentarsi unicamente presso il botteghino dello stadio “Pinto” entro le ore 19 di oggi, venerdì 10 novembre, muniti di tesserino o libretto delle giustificazioni valido per l’anno scolastico 2017-18 (per gli universitari è valido il libretto degli esami) e documento d’identità. Non sarà possibile acquistare tali tagliandi nel giorno della gara. Ricordiamo, infine, che mercoledì 22 novembre con inizio alle ore 20.30 sotto i riflettori del “Pinto” si affronteranno Casertana e Sambenedettese per il secondo turno della fase finale della Coppa Italia di Lega Pro, sarà una gara di sola andata a eliminazione diretta, ottiene la qualificazione agli ottavi di finale la squadra che ha segnato il maggior numero di reti. Risultando pari il numero di reti segnate, le squadre devono disputare due tempi supplementari della durata di 15 minuti ciascuno. Perdurando la parità anche al termine dei due tempi supplementari, l’arbitro provvede a far battere i calci di rigore per determinare la squadra che passa il turno.