In manette latitante dei Casalesi dopo un inseguimento

In manette latitante dei Casalesi dopo un inseguimento

San Cipriano D’Aversa (Mariangela Piccolomo) – Si è conclusa con un inseguimento la cattura del latitante 51enne Corrado De Luca. L’uomo, considerato il braccio destro del boss Antopnio Iovine alias ‘o Ninno’, è stato tratto in arresto dagli uomini della Radiomobile della compagnia di Casal di Principe. De Luca era a bordo di una Fiat Panda come passeggero. I reati a lui contestati sono associazione mafiosa, estorsione, violenza privata aggravata per aver operato per conto di un sodalizio criminale. Il latitante era ricercato già da diverso tempo in quanto riuscì a sfuggire alla cattura nell’ambito di una maxi operazione che portò all’arresto di altre sei persone. A finire in manette anche Giovanni Lucariello, il conducente della vettura per i reati di favoreggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. De Luca era stato condannato per associazione camorristica nel processo Spartacus I. Si era dato alla latitanza a seguito della lettura del dispositivo della sentenza di primo grado emessa dalla Corte di Assise sammaritana in cui era stato condannato per concorso nell’omicidio del boss Vincenzo De Falco e associazione camorristica. Era stato poi assolto dall’omicidio in Appello. Restava però confermata la condanna per associazione per delinquere di stampo camorristico con una pena di 8 anni.

Related posts