CASAPESENNA. Non si è fatta attendere la risposta del sindaco di Casapesenna Marcello De Rosa rispetto all’offesa alla nostra nazione da parte dell’extracomunitario, il quale ieri ha calpestato con i piedi la bandiera italiana portandola con sé. Stamattina il primo cittadino si è recato insieme agli agenti del comando locale di Polizia Municipale, davanti al Monumento dei Caduti in guerra ubicato nella centralissima piazza A. Petrillo, apponendo sulle aste due bandiere del nostro tricolore elogiando il lavoro della Protezione civile e dei carabinieri che ieri hanno rischiato la propria vita per bloccare un uomo che ha sprigionato una violenza inaudita nei confronti del popolo italiano, dei carabinieri e della protezione civile.

Si è trattato di una risposta silenziosa quella del sindaco Marcello De Rosa, ma piena di significato visto che stamattina il tricolore ha continuato a sventolare in onere dei Caduti in guerra che hanno lottato per ottenere la nostra libertà, un tricolore che onera l’Arma dei carabinieri per il grande lavoro che svolgono tutti i giorni, il tricolore che da forza ai nostri medici e sanitari per lottare con il nemico invisibile del Coronavirus, il tricolore che tutti noi amiamo e difendiamo come hanno fatto i cittadini di Casapesenna e la protezione civile. Un grande gesto del sindaco Marcello De Rosa.

GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA