Il sindaco di Casapesenna Marcello De Rosas

Casapesenna. Approvata a maggioranza la proposta di adesione al Consorzio Asi, l’amministrazione De Rosa incassa un nuovo e importante risultato Nell’ultima seduta di consiglio comunale sono state approvate, inoltre, le misure di salvaguardia al bilancio comune. Inoltre, è stato formalizzato il nuovo affidamento del servizio di igiene urbana al Cite e il sindaco Marcello De Rosa come aveva già annunciato ha affidato appunto il servizio di raccolta alla nuova società Cote, applicando gravi penalità per inadempienze alla società Leucopetra. Da domani si volterà, quindi, definitivamente pagina con una cittadina sicuramente più pulita e decorosa nei prossimi giorni. ” Anche questa settimana di lavoro e incontri – dice il primo cittadino – volge al termine ma altri impegni ci aspettano la settimana prossima, nell’interesse della comunità. Infatti lunedì 30 luglio e martedì 31 luglio, dalle ore 22, ci sarà la disinfestazione su tutto il territorio comunale. Ieri si è svolto un interessantissimo consiglio comunale, un mio personale ringraziamento va a chi ha votato con senso di responsabilità, rispettando la volontà dei cittadini che ha eletto questa maggioranza alla guida dell’ente comunale. Grazie a Francesco Cavaliere , Michele Diana , Angelo Ardente , Giuseppe Cirillo , Giustina Zagaria e Nicolina Nocera ; l’approvazione della salvaguardia ci permetterà di continuare il nostro programma elettorale e completare i progetti già in fase di istruttoria . Un altro punto del consiglio comunale è stato l’adesione al consorzio ASI, un chance per noi, che per la prima volta nella storia del nostro paese, abbiamo una zona industriale/artigianale che può e deve essere il trampolino di lancio per l’economia locale e l’occupazione del nostro territorio. Un punto importante e di grande impatto per il nostro paese che è stato votato da tutti i consiglieri presenti, sia di maggioranza che di opposizione. E un “grazie” a tutti coloro che scrivono su fb che gli immigrati assegnati ad altri comuni avrebbero sostato invece a Casapesenna. Noi lavoriamo e lavoreremo sempre e comunque in sinergia con il governo territoriale che è la Prefettura, siamo abituati a rispettare le regole e la legge e soprattutto siamo rispettosi di quello che è il nostro dovere civico e umano. Solo per chiarezza, abbiamo avuto l’assegnazione di 7 immigrati. Il resto sono chiacchiere da parte di chi non ha mai avuto credibilità nel paese”.