Teano (cs) – Due eventi in contemporanea, come una grande ed unica festa, Cioccolateano e la Festa di Santa Reparata, hanno portato a Teano centinaia di visitatori. Le previsioni, infatti, non sono state disattese, tanto che la Questura di Caserta ha inviato per l’occasione ulteriori uomini provenienti da altre zone del casertano a supporto delle forze dell’ordine locali. Lavoro ben svolto il loro lavoro, gli eventi si sono svolti senza nessun intoppo. Da qualche anno un comitato formato espressamente da donne anima i festeggiamenti civili in onore di S. Reparata. Gran lavoro dell’organizzazione, che ha portato ad esibirsi nella città sidicina Enzo Avitabile, tra i più famosi e apprezzati artisti della scena musicale. Il convento dedito alla Santa, oggi sede dei Padri Redentoristi, nacque nell’anno 830 come monastero delle monache Benedettine di Monte Cassino, per volere del duca di Benevento Sicone  e di sua figlia Paga, che affetta da un male incurabile fu miracolata dalla Santa martire. Lo stesso duca trafugò le reliquie da Minturno per portarle a Benevento, ma il carro trainato dai buoi, giunto presso Teano, sprofondò nel torrente della pineta e rimase infossato senza poterne più uscire. Allora Paga, la figlia miracolata del duca, attribuendo questo episodio al volere divino, perorò perché il corpo della Santa Martire rimanesse a Teano. Nel centro storico, invece, il fascino dell’antica Teano declinato in mille sfumature di festa e al gusto di cioccolato. E’ questo che ha offerto la Pro Loco TeanumSidicinumconCioccolateano. Una manifestazione unica nel suo genere, proposta con un cartellone all’altezza dei più importanti eventi e una cura maniacale dei dettagli che ne hanno fatto uno degli appuntamenti autunnali più attesi per tutto l’alto casertano.