AVERSA (Francesco Di Biase).  Con ordinanza n.143 del 20 Ottobre il Sindaco Enrico De Cristofaro ha, infatti,resa effettiva la Zona a Traffico Limitato del centro storico, chiudendo in modo definitivo il periodo di sperimentazione riguardante gli orari e i varchi di accesso interessati.

Rivisti dunque gli orari: dal lunedì al giovedì il transito sarà vietato dalle ore 17,30 alle 21,00; venerdì e sabato dalle 17,30 alle 02,00 mentre la domenica e festivi la circolazione dei veicoli sarà vietata dalle 10,30 alle 13,30 e dalle 17,30 alle 24,00.

Le telecamere di videosorveglianza, installate sui varchi di accesso alla Ztl e lungo tutti i tratti interessati, permetteranno di individuare e multare gli automobilisti che non rispetteranno i  divieti di transito.

Non poche le critiche arrivate all’indomani dell’attuazione definitiva del provvedimento. Il Comitato ‘Aversa Centro Commercio Vivo’, che rappresenta i commercianti dell’arteria principale, richiede a gran voce che gli orari della Ztl siano ridotti e che tutti i varchi siano lasciati aperti.

Abbiamo modificato gli orari e le aperture dei varchi venendo incontro alle esigenze dei cittadini che dimostrano, oggi, di aver apprezzato le nostre scelte” continua Galluccioi commercianti si lamentano viceversa perché vorrebbero che i clienti arrivassero in macchina fin sotto i negozi”.

Filogenesi e predisposizione al cambiamento dunque il nocciolo della questione per il consigliere “Purtroppo le dinamiche commerciali sono cambiate e bisogna adeguarsi e rinnovarsi, anche e soprattutto attraverso i social, per attrarre i clienti”.

Il progetto Ztl è il completamento dell’iter avviato con l’Amministrazione Sagliocco nel 2012 “ Non capisco – conclude il forzista – perché soltanto adesso si lamentano e chiedono conto a quest’Amministrazione mentre, lo sanno tutti, è un progetto iniziato con il compianto Peppe Sagliocco. Noi abbiamo unicamente sostituito le transenne con i pannelli a led muniti di telecamere e ridefinito gli orari”.

 Fare due passi, magari dai parcheggi – che vanno assolutamente implementati – ai luoghi della movida , anziché passare le ore imbottigliati nel traffico, è sicuramente più piacevole e salutare.