Marcianise (Red. Cro.). “Di fronte a questa realtà ci sono ben poche parole da dire”. E’ con queste parole che il parrocco del Duomo di Marcianise ha aperto la cerimonia funebre di Teresa Laviscio, la 18enne scomparsa la scorsa mattina dopo aver avvertito un malore. Il Duomo è affollato soprattutto di giovani, i compagni di scuola di Teresa che non sono voluti mancare all’ultimo appuntamento con lei.

Ore 16:20 Sono state tre compagne di Teresa a leggere i passi delle scritture, lacrime agli occhi. E’ stata ricordata per il suo profondo senso dell’amicizia come testimonia la folla di coetanei presenti.

Ore 16:44 Dopo la cerimonia sono cominciati i ricordi di chi conosceva Teresa. Letto anche il messaggio di cordoglio del liceo scientifico Quercia. I compagni della 3° L hanno ricordato la capacità di Teresa di guardare oltre e trovare il bello anche nelle situazioni più complicate e difficili.

Ore 17:00 Sotto una leggera pioggia i genitori, distrutti dal dolore, sono apparsi sul sagrato del Duomo mentre volavano i palloncini bianchi dei ragazzi di Marcianise.