Casal di Principe. Il tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha emanato le sentenze in merito ad uno dei tanti processi che coinvolgono esponenti di spicco del clan dei Casalesi che sono andati a relazionarsi, nelle loro attività criminali, con altri soggetti, operanti in aree non direttamente sotto il controllo del clan. Tutti sono accusati a vario titolo di estorsione, minacce, associazione camorristica e spaccio. Sono state comminate le seguenti pene agli imputati: 11 anni e 4 mesi a Ernesto Caprio, 17 anni a Gaetano Cerci, 16 anni e 8 mesi a Gabriele Cioffi, 16 anni e 5 mesi a Carmine Micillo, 18 anni a Dionigi Pacifico, assolto Nicola Pelella, 10 anni e 8 mesi per Americo Quadrano, 8 anni per Alfred Selim.